Come scegliere un banco bar

Come scegliere un banco bar

Se sei il proprietario di un bar e stai pensando di cambiare il tuo banco, ecco qualche consiglio per non rischiare di sbagliare nella scelta di quello giusto. Quest’ultima dipende molto dalle tue necessità ma anche dallo stile dell’ambiente, dai suoi spazi e anche dal tuo gusto personale. Fondamentale è che sia però funzionale, igienico e facilmente lavabile.

Il banco bar è sicuramente la prima cosa che si nota entrando in un locale, oltre ad essere la parte viva, quella più animata, dove avvengono le consumazioni e dove si intrattengono i clienti, dove il barista prepara e serve. Perciò capisci bene quanto sia importante la praticità del banco bar, l’estetica, l’ordine e la pulizia.  

Il bancone è parte integrante dell’arredo del bar e va prestata particolare attenzione al suo acquisto, dal momento che il mercato propone diverse tipologie in base a dimensioni, forme, colori e materiali.

Considerando che nel banco vanno conservati alimenti e bevande, è necessario l’impiego di materiali a norma di legge e che mantengano alti gli standard igienici.

Generalmente un banco bar si compone di

 

-          Sottobanco

Nel quale ci sono le apparecchiature refrigeranti come il frigorifero e la macchina per il ghiaccio. È bene che il frigo sia abbastanza capiente, specie se c’è parecchia richiesta di bevande.

Un buon banco frigo deve avere dimensioni proporzionate allo spazio in cui va inserito. Le caratteristiche tecniche, le informazioni sulla capienza e la disposizione dello spazio all’interno, dovrà essere in linea con le tue esigenze.

 

-          Piano di lavoro

Su di esso avvengono le preparazioni, sia di bevande che di cibi, per cui va tenuto sempre pulito e igienizzato. Appunto per questo osserviamo che nella stragrande maggioranza dei casi il piano di lavoro è in acciaio: materiale resistente alla corrosione causata dall’acqua, facile da pulire e altamente igienico.

 

-          Piano di servizio

È quello che separa il cliente dal barman, quello sul quale vediamo poggiati i dispenser per le salviette e le zuccheriere.

 

-          Retrobanco

Qui troviamo gli alcolici e le bottiglie in generale. È importante che il retrobanco sia ordinato e pulito così da fare una buona impressione al cliente ed aumentare quindi le vendite.

 

 

Da non tralasciare è anche il consumo energetico del tuo banco bar, sia per un risparmio economico che per il rispetto dell’ambiente, tenendo però presente che non sempre bassi consumi si traducono in qualità del prodotto.

Ortiz Victor ti propone una vasta scelta di banchi bar per qualsiasi esigenza e a prezzi competitivi. Tu dovrai solo scegliere!

Inserita il 04/05/2018 10:56:10 da fonte/autore Ortiz Victor



Le camere bianche

Se parliamo di celle frigorifere per applicazioni speciali, non possiamo non menzionare le camere bianche, dette anche cleanroom. La camera bianca è un locale chiuso e controllato, la cui ...

Leggi la notizia


Arredare una pescheria

È risaputo che l'arredamento in generale è fondamentale per la buona riuscita di una qualsivoglia attività commerciale. Ma in particolare per una pescheria non si tratta solo di ...

Leggi la notizia


Come scegliere un banco bar

Se sei il proprietario di un bar e stai pensando di cambiare il tuo banco, ecco qualche consiglio per non rischiare di sbagliare nella scelta di quello giusto. Quest’ultima dipende molto dalle ...

Leggi la notizia


La manutenzione degli impianti di condizionamento

Con l’arrivo del caldo pensiamo subito ai condizionatori ma anche alla loro pulizia e manutenzione, indispensabili per un corretto funzionamento nel tempo e per respirare un’aria salubre ...

Leggi la notizia